James Harden, non era importante sapere chi fosse...
In evidenza

27 Maggio 2019 Autore  

Provate a digitare su Google, o su Internet Explorer per i più nostalgici, il nome di uno dei più grandi cestisti del gioco contemporaneo: James Harden. Vi aspettereste una qualche notizia di gossip, una giocata, il suo Palmarès ( ancora un po' scarno per uno del suo calibro). E invece no. Se cercate quel nome troverete dei titoli imbarazzanti: "James Harden testimonial Adidas insultato per la sua barba e colore della pelle" .

La multinazionale di prodotti e capi sportivi ha infatti scelto da qualche anno come suo prediletto testimonial  James Harden, uno che quest'anno ha viaggiato a quasi 37 punti di media. Siete amanti del calcio? Bene, è come se aveste nella vostra squadra del cuore uno che ogni singola dannata giornata vi fa almeno un gol e un assist, giusto per farvi capire  di che tipo di arsenale sportivo dispone "il Barba". Esatto, lo chiamano così. Perché da quando gioca a Houston ha sempre avuto quella folta barba da..."Terrorista". Così purtroppo lo hanno "chiamato" molti tizi dalla pelle bianca e dagli occhi non a mandorla fra i commenti di un post con cui Adidas stava pubblicizzando una campagna promozionale. 

54b61aadb1ab6bedfbf0706f09b36d81
James Harden con la maglia degli Houston Rockets

Sconti fino al 33%. "Negro", "Come vi trattate nei centri di accoglienza", "Addirittura siete arrivati a questo, ad avere come testimonial un negro pur di avere fama e soldi? Basta mi avete perso come cliente". Gentile signore la informiamo che Adidas continuerà  a fatturare miliardi anche senza il suo "contributo". Look da profugo, anche se esattamente non sappiamo come e cosa sia, forse lo presenteranno alla Milano Fashion Week del 2020. 

LEGGI ANCHE: VITTORIO ZUCCONI E QUELLA LETTERA A DI BIAGIO

LEGGI ANCHE: TORONTO RAPTORS, SANGUE ITALIANO

Tutta questa roba un po' fa riflettere. Se non vi suscita niente, beh allora c'è un problema serio, anche perché  è da anni, da anni, che si fanno campagne pubblicitarie con giocatori di colore. Questi commenti fanno scalpore perché siamo perbenisti e ad essi si dà più risalto o perché un problema c'è? La risposta dovremmo cercarla in noi stessi, rifuguarci in noi stessi senza tapparci le orecchie, invece di condividere le nostre "certezze" sui Social, che più ad essere utili per cercare informazioni sono ultimamente diventati mezzi per sfoggiare l'ingegnere, il politico, il moralista che è in noi.

e37e37465d330204fbef43234c39e6c4 1James il barba Harden

La notizia fa male soprattutto ai tifosi,e non, italiani che in queste ore sono stati derisi e malvisti da tutto il mondo per non aver riconosciuto James Harden e per averlo insultato. È sbagliato questo? Sì perché generalizzare è sbagliato, per tutti. In realtà il "sugo" della storia è un altro. Chi se ne frega che quel tizio sia Harden o chicchessia. Se guardiamo una pubblicità di spazzolini o dentifrici ci preoccupiamo che questi rendano bianchi i nostri denti o di quanto sia brutto o brutta la testimonial? La dottoressa che curerà una nostra malattia deve essere bella e bianca o capace di operarci a cuore aperto? 

Harden nel frattempo non ha commentato l'accaduto anche se difficilmente questa notizia non sarà arrivata alle sue orecchie.
"Fear the Beard". Paura del Barba. Forse sì, è proprio un terrorista perché lancia bombe anche da centrocampo. Sguardo perso nel vuoto, una decina di palleggi per ubriacare l'avversario, step back, e tiro a dieci metri dal ferro. CIAF,  ha preso solo la retina. Lo show continua. Il pubblico è incredulo. Noi abbiamo strappato solo qualche ghigno amaro.

Raimondo Camponi

In realtà il mondo può essere più piccolo di quello che si possa pensare. Per gli amanti del basket americano NBA anche trenta metri per diciassette possono bastare. Se non siete della materia si fa sempre in tempo ad amare una schiacciata, un giocatore, una divisa o semplicemente una storia. Forse sarà l'aria di mistero che aleggia o la "pozza" atlantica che ci separa, ma questo sport vi piacerà! Parola del vostro Ray!

Vuoi collaborare con ilCatenaccio? https://www.ilcatenaccio.it/contattaci oppure manda un messaggio alla nostra pagina Facebook

Seguici su https://www.facebook.com/ilcatenaccio/

LASCIA UN TUO COMMENTO

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Chi siamo

Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo | Approfondimenti, statistiche, interviste, amarcord su tutto il calcio, italiano ed estero, e tutto lo sport! Ripartiamo in contropiede, dopo esserci chiusi e aver difeso, pronti ad andare in rete insieme a voi! Seguiteci per restare sempre aggiornati sul mondo dello sport!